Title Image

Blog

Home  /  Medicina   /  Ecografia neonatale delle anche: uno screening importantissimo per i nostri figli

Ecografia neonatale delle anche: uno screening importantissimo per i nostri figli

Che cos’è l’ecografia delle anche neonatale?

E’ una semplice esame ecografico che permette lo studio della morfologia delle anche del neonato.

A che cosa serve?

L’ecografia delle anche rappresenta uno dei vari esami che si eseguono nel periodo peri e post-natale, nel cosiddetto  programma di “screening neonatale”.

E’ consigliata sia ai maschi sia alle femmine e va eseguita, in assenza di fattori di rischio (familiarità, presentazione podalica, gemellarità, oligoidramnios, macrosomia fetale) entro i primi 2-3 mesi di vita (entro i primi 45 giorni in presenza dei fattori di rischio sopraelencati), quando le anche non sono ancora particolarmente ossificate.

Questa tecnica ecografica permette di visualizzare i rapporti articolari ed il grado di maturità dell’anca neonatale, consentendo così di diagnosticare precocemente anomalie come la displasia e la lussazione, evitando di pregiudicarne il corretto trattamento nei primi mesi vita, preservando la funzionalità e la corretta deambulazione futura.

Sono previste norme di preparazione?

Non è prevista alcuna preparazione specifica.

Come si svolge l’ecografia delle anche?

Per eseguire l’esame, il neonato viene posizionato prima sul fianco destro poi sul sinistro con l’aiuto dei genitori.

Il medico fa scorrere delicatamente la sonda ecografica, ricoperta di gel, sulle anche del piccolo per acquisire le corrette scansioni in tempo reale e valutare, con metodica di Graf, il corretto posizionamento delle strutture ossee, di accrescimento e cartilaginee dell’articolazione dell’anca.

È un esame doloroso o pericoloso?

Si tratta di un esame del tutto innocuo, privo di controindicazioni, della durata di pochi minuti.

 

Nessun commento
Pubblica un commento
Name
E-mail
Website